Uniti contro lo spreco alimentare


Oggi è la Giornata Mondiale dell'Alimentazione 2020 e vogliamo condividere con forza il messaggio della e l'iniziativa della FAO, Eroi dell'Alimentazione, per promuovere azioni affinché tutti abbiano accesso a diete sane e sostenibili, e rilanciare il suo messaggio universale.


"Tutti i paesi del mondo stanno affrontano le conseguenze della pandemia globale del COVID-19. È giunto il momento di riflettere sul futuro che dobbiamo costruire insieme. Dietro ai nostri alimenti c'è sempre qualcuno che li ha prodotti, coltivati, raccolti, pescati o trasportati. La Giornata Mondiale dell'Alimentazione di quest'anno è l'occasione per ringraziare tutti gli #EroiDellaAlimentazione che, a prescindere dalle circostanze, continuano a fornire prodotti alimentari alle loro comunità e oltre, contribuendo a coltivare, nutrire e preservare il nostro mondo."


Tra essi lo Chef Ali Ghzawi. Putul Rani, Ritah Alfred, Partage, Aylin Yildiz, Alberto Rebollo, Maria Fermanelli, Naima Penniman, Gruppo di donne Arzu e tanti altri. Trovate tutte le loro storie in sul sito della FAO



Lotta allo spreco, un impegno alla portata di tutti

Sembra retorico ma la lotta contro la fame nel mondo si deve combattere quotidianamente anche nelle nostre case e adottando abitudini alimentari sostenibili e più etiche.


Lo spreco del cibo è la problematica principale da contrastare. Oltre 2 miliardi di persone non hanno accesso regolare a cibo sano, nutriente e sufficiente. Circa 135 milioni di persone soffrono di fame acuta e hanno bisogno urgente di cibo, nutrizione e assistenza per i mezzi di sussistenza.


Ogni hanno circa il 14% del cibo prodotto per il consumo umano va perso prima che possa raggiungere i mercati all’ingrosso. Se si riuscisse ad eliminare tale problema, secondo la Fao, si riuscirebbe a coprire i 3/5 del fabbisogno alimentare previsto entro il 2050.


Alcuni suggerimenti per la vita di tutti i giorni

Ecco qualche consiglio utile per rendere le vostre azioni quotidiane legate al cibo più responsabili. Provate ad esempio a:

  • Fare una spesa intelligente .Prima di andare al supermercato verificate quali alimenti sono terminati ed evitate di approfittare delle offerte speciali su prodotti non necessari.

  • Utilizzare strategicamente il frigorifero, tenendo sempre sotto controllo la scadenza dei cibi. Approfittare delle tecniche di mantenimento sottovuoto, usufruendo dei servizi che ormai offrono numerosi supermercati, oppure mettersi in proprio acquistando il macchinario da tenere comodamente tenere in casa. Utilizzare sapientemente il congelatore, congelando cibo fresco o gli avanzi prima che si rovinino Fare più attenzione alle date di scadenza. Non tutti i cibi vanno a male nei giorni successivi alla scadenza. Come saprete la maggior parte dei cibi riportano la dicitura “da consumare preferibilmente entro”, in questo caso l’alimento non va a male ma semplicemente perde alcune caratteristiche di freschezza quindi buttarlo rappresenta uno spreco davvero inaccettabile. "Accettare" anche i cibi brutti e non buttare via il cibo troppo maturo o ammaccato, può essere usato per fare dolci, frullati o zuppe. Usare la creatività inventando nuove ricette con gli avanzi. Usare gli avanzi vegetali (bucce, gambi e torsoli) come come compost con cui nutrire le vostre piante. Con un piccolo gesto recupererete ciò che avreste buttato e risparmierete sul costo del fertilizzante!

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti